A cura di Antonio Anile –

Quali sono gli steps per comprare casa?

Negli articoli precedenti (clicca QUI per tornare al BLOG) ti ho spiegato quali sono i passi necessari per individuare il tuo immobile ideale, ma spesso si crede che, una volta trovato, sia tutto finito e si trascura invece la corretta procedura per comprare casa.

Hai presente quando si dice:

vive bene chi non capisce niente ed è convinto di essere un genio?

Se è da un po’ che mi segui – leggendo i miei articoli o guardando i miei video – ti sei reso conto di tutti i problemi che ci sono da considerare e la sensazione non è piacevole.

Ma tranquillizzati. E’ normale.

E’ un po’ come quando pensi di scalare una vetta, arrivi su quello che credi sia il picco e ….. ti rendi conto che c’è una montagna ancora più alta dietro.

Pensi di aver quasi raggiunto la vetta quando hai trovato casa e che quindi, quello che ti resta da fare, è solo quello di incaricare un notaio e di fissare la data del rogito ma, in realtà, non sai ancora che hai una montagna ancora più alta della precedente da scalare.

Vero!
Hai una nuova montagna da scalare, ma voglio però farti capire in questo articolo quali sono i passi che devi compiere per un acquisto sicuro.

Ecco gli steps per l’acquisto e la corretta procedura che devi seguire per comprare casa:

1 – chiedi tutta la documentazione dell’immobile – meglio ancora – una Relazione Tecnica di Conformità.

Se non sai cos’è la Relazione Tecnica di Conformità lo spiego in questo articolo link

Perchè è importante farlo prima di avviare una negoziazione?

Perchè, dalla lettura dei documenti e da un’indagine accurata (magari attraverso un consulente di tua fiducia) , potresti scoprire elementi, del tutto trascurati dal venditore, che potrebbero condizionare il valore dell’immobile stesso;

2 – formula una proposta d’acquisto scritta

Se si tratta di una negoziazione tra privati senza l’ausilio di intermediari, solitamente questa avviene in maniera verbale, ma, si sa, gli accordi verbali sono fonte di possibili incomprensioni quindi stai molto attento.

La proposta d’acquisto è un documento che ti permette di formalizzare la tua offerta economica ed , in genere, è irrevocabile per un tempo prestabilito (solitamente non più di 15 giorni), perchè è necessario concedere un lasso di tempo al venditore, che gli permette di valutare se accettare o meno la tua offerta.

La proposta d’acquisto viene accompagnata dal versamento di una caparra che dimostra la serietà, al venditore, della trattativa.
L’agente immobiliare sarà autorizzato da te a consegnare l’importo della caparra al venditore, solo se quest’ultimo avrà accettato e controfirmato la proposta d’acquisto.

La controfirma della proposta d’acquisto da parte del venditore equivale all’accettazione di tutte le condizioni poste dall’acquirente.

La proposta d’acquisto non ancor accettata dal venditore è vincolante solo per te fino all’ottenimento della risposta da parte di quest’ultimo.

Il venditore, fino a quando non ha ancora accettato l’offerta, è libero di condurre altre trattative – ecco perchè è bene accorciare il termine di irrevocabilità.

Le agenzie immobiliari spesso hanno dei moduli prestampati denominati PROPOSTA D’ACQUISTO appunto nel quale è sufficiente inserire negli appositi spazi tutti i dati mancanti;

3 – preliminare di compravendita

E’ un contratto che obbliga entrambe le parti alla stipula di un contratto definitivo davanti al notaio e racchiude in maniera più specifica dati anagrafici delle persone coinvolte nella trattativa, i riferimenti agli atti col quale il venditore è divenuto proprietario dell’immobile che sta vendendo, il dettaglio dei permessi edilizi che hanno permesso l’edificazione della casa e tutto ciò che è stato già stabilito nella proposta d’acquisto.

Il preliminare di compravendita deve essere, per legge, registrato e depositato presso l’Agenzia delle Entrate.
Ciò consente di attribuire una data certa della stipula del preliminare tra le parti e ti mette al riparo da quel venditore malintenzionato che promette in vendita l’immobile a più acquirenti.

Io suggerisco sempre ai miei clienti, oltre alla registrazione, anche la trascrizione del preliminare.
La trascrizione del preliminare, che ha dei costi in più, tutela maggiormente l’acquirente perchè viene eseguita direttamente da un notaio che deposita il contratto anche in Conservatoria dei Registri Immobiliari e ciò consente all’acquirente stesso, ad esempio in caso di fallimento del venditore, di essere il primo creditore;

4 – rogito notarile (o atto definitivo di compravendita)

Costituisce lo step finale nel quale le due parti, davanti ad un notaio, si trovano per siglare il passaggio di proprietà.

In genere, se gli steps precedenti sono state predisposte alla perfezione, il rogito notarile è una formalità e, a fronte del versamento al venditore del saldo del prezzo si ricevono le chiavi della nuova casa.
In questa fase, se hai richiesto un mutuo per l’acquisto dell’immobile, interverrà al rogito anche un funzionario della tua banca;

Se vuoi scoprire nel dettaglio come seguire la corretta procedura per comprare casa, leggi la mia guida (cliccando qui) oppure chiamaci direttamente e saremo lieti di rispondere alle tue domande.

Capisco benissimo che non sia semplice cercare e acquistare un immobile lontano da dove vivi e, come avrai capito, spesso il 90% degli Agenti Immobiliari non ti dirà mai tutta la verità, nascosta dietro l’acquisto di una proprietà.

Clicca sull’immagine dell’E-book e scarica Gratuitamente la tua Guida.

GUARDA IL VIDEO!

Scarica il TUO omaggio!

Seguici sui nostri Social

Iscriviti alla nostra Newsletter

OTTIENI L’ACCESSO GRATUITO A:

  • I nostri Consigli
  • Materiale esclusivo Video e Ebook
  • Anteprime sui nostri contenuti

Cerca nel Blog

Articoli recenti