A cura di Antonio Anile –

Oggi voglio fare con te alcune riflessioni sul momento contingente che stiamo vivendo in Italia e nel mondo, a causa dell’emergenza che stiamo affrontando, in particolare sugli effetti del coronavirus sul mercato immobiliare.

Quali saranno gli effetti del coronavirus sul mercato immobiliare?

Cosa ci attende?

Ne parleremo – ovviamente – non dal punto di vista sanitario o sociale, ma dal punto di vista finanziario/immobiliare chiedendoci – cosa dobbiamo aspettarci e cosa possiamo fare noi per utilizzare al meglio questo momento.

In questi giorni stiamo ricevendo numerose telefonate dai nostri clienti che, giustamente ci chiedono quali potranno essere le possibili ripercussioni sul settore immobiliare. 

Siamo a Marzo del 2020 da un paio di settimane la nostra nazione, e un po’ in tutto il mondo in realtà  si sta affrontando l’emergenza del coronavirus. 

Ne parlano opinionisti, giornalisti, politici e siamo tutti virologi in questo momento, anche se in effetti non è questo il terreno sul quale voglio addentrarmi, ma voglio rimanere molto centrato su ciò che riguarda il mio settore che è quello dell’immobiliare 

In questi giorni molti persone mi chiedono: 

Cosa dobbiamo aspettarci?

I prezzi delle case diminuiranno?

Aumenteranno?

E’ meglio acquistare / vendere in questo periodo, oppure è meglio aspettare?

In questo momento nessuno è in grado di prevedere esattamente quando e come ne usciremo, ma provo a darti un mio personalissimo punto di vista sulla base di ciò che la storia, anche contemporanea, ci ha insegnato.  

Partiamo col dire che, com’era prevedibile,

stiamo assistendo ad un crollo delle borse mondiali. 

La vendita a pioggia di titoli di borsa sta portando molti risparmiatori a togliere dai mercati finanziari i loro risparmi 

In passato abbiamo già assistito a situazioni finanziarie analoghe.  

Ti cito solo, il periodo successivo all’attacco delle torri gemelle. 

Devo dire che quello che sta succedendo in queste settimane, dovuta all’emergenza sanitaria che stiamo affrontando …

non ha precedenti 

In questi giorni sono fitte le tavole rotonde virtuali a cui partecipo on line con vari colleghi e assisto da casa a numerosi approfondimenti on line nel quale ci si interroga su quali saranno gli effetti del coronavirus sul mercato immobiliare.

Diciamo che siamo un po’ tutti concordi sul fatto che… 

…si tratta di un blocco temporaneo del mercato immobiliare

e che presto ripartiremo

Il nostro è un settore che non si ferma mai

Salvo che tu sia un esperto di trading on line e quindi che tu sia molto preparato sugli investimenti in borsa, il mattone, soprattutto in situazioni di emergenza, ha sempre rappresentato il bene rifugio.  

Non lo dico io, ma la storia ad avercelo insegnato. 

E’ lecito aspettarsi che in una primissima fase ci sarà un impatto negativo sui prezzi delle case soprattutto per quanto riguarda il settore del lusso – se pensiamo che per questi tipi di immobili gli acquirenti più facoltosi, vivono all’estero. 

Al contrario pensiamo invece che molti investitori, perlopiù italiani che stanno disinvestendo in borsa, possano approfittare di questa situazione anche per via dei tassi di interesse a dir poco vantaggiosi, di cui si potrebbe beneficiare per lungo tempo.  

Probabilmente il mercato cambierà, perché le esigenze di chi vorrà acquistare casa cambieranno. 

Guardiamo solo all’impatto positivo che questa situazione di emergenza ha portato a proposito dello smart working 

Puoi lavorare da qualsiasi luogo

Molte persone hanno capito che esiste anche la possibilità, grazie alla tecnologia, di lavorare tranquillamente da casa, da qualsiasi luogo ci si trovi 

Questa cosa potrà, ad esempio, agevolare la mobilità delle persone che magari potranno valutare l’ipotesi di trasferirsi da una grande città in campagna o al mare, per cambiare il proprio stile di vita 

Un po’ come ho fatto io 5 anni fa quando vivevo in provincia di Milano dopodiché ho deciso di trasferirmi qui in Toscana con la mia famiglia, semplicemente per coronare un sogno che era quello di vivere al mare 

Questa sorta di mia “permanenza forzata” in casa con la mia famiglia, qui al mare, ti posso garantire che l’avremmo vissuta diversamente all’interno del nostro appartamento al quinto piano di un palazzo alle porte di Milano, dove vivevamo prima di trasferirci. 

Sarebbe stata tutta un’altra storia. 

C’è un dato che ci fa ben sperare

Il portale immobiliare Idealista.it ci dice che nonostante la situazione caotica, gli utenti da casa che stanno consultando i portali immobiliari e che hanno salvato i loro immobili tra i preferiti, sono aumentati del 10% rispetto al periodo pre – emergenza 

Gli effetti dell’emergenza da coronavirus sul mercato immobiliare sta portando tanti potenziali acquirenti a proiettarsi oltre, e ciò significa che anche nell’ipotesi più ottimistica – quella di un’emergenza di breve periodo – potremmo ritrovarci con qualche opportunità in più rispetto al passato”. 

Ti invito a mantenere la positività e ad essere pronto a ripartire presto.  

Per il momento ti abbraccio virtualmente nell’attesa abbracciarti e stringerti la mano di persona prestissimo qui in Toscana. 

Sentiti libero di chiedermi qualunque cosa.  

Vuoi essere ricontattato ? >>> Lasciami i tuoi dati a questo link

Capisco benissimo che non sia semplice cercare e acquistare un immobile lontano da dove vivi e per questo motivo clicca sull’immagine dell’E-book e scarica Gratuitamente la tua Guida.

GUARDA IL VIDEO!

Scarica il TUO omaggio!

Seguici sui nostri Social

Iscriviti alla nostra Newsletter

OTTIENI L'ACCESSO GRATUITO A:

  • I nostri Consigli
  • Materiale esclusivo Video e Ebook
  • Anteprime sui nostri contenuti

Cerca nel Blog

Recent Posts